Pitrocchio on line

Un blog che parla di tutto e di niente, come se ce ne fosse davvero bisogno!

Topolino, quel tamarro

leave a comment »

Leggevo qualche tempo fa su un blog del rammarico che “Topolino”, la rivista della Walt Disney, avesse perso la capacità di insegnare ai suoi piccoli lettori parole nuove, desuete o solo un po’ colte. Anzi, dalle pagine del blog pareva trasparire preoccupazione per una sorta di involuzione tamarra di quel fumetto degna del nostro tempo.

La cosa non mi sorprende: ricordo di quando imparai il significato – o meglio: conobbi l’esistenza – della parola ‘onta’. Qui, Quo, Qua esclamarono «Che onta!», mentre io (saccente e presuntuoso da sempre)  pensai si trattasse di un errore di stampa (e corressi con un più ‘lineare’ «Che conta!»). Avevo cinque anni e tanta voglia di rompere le palle al prossimo.

Analoga funzione l’ha avuta la televisione. Qualche pomeriggio fa, su Rai Sport 2, hanno trasmesso un speciale di cinquant’anni fa sulle Olimpiadi di Roma 1960: gli ospiti, atleti della Nazionale, illustravano le meraviglie degli impianti sportivi, vecchi e nuovi, cercando non solo lo stupore dello spettatore, ma anche di parlargli come un maestro, mostrandogli che certe parole non erano solo appannaggio dei laureati.

L’analogia prosegue con il destino della tv: quanto è diventata tamarra lo dimostrano i cronisti delle partite di calcio. Urla ed esclamazioni poco ‘cronachistiche’ ne sono una prova.

Annunci

Written by Pitrocchio

19 giugno 2012 a 14:40

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: