Pitrocchio on line

Un blog che parla di tutto e di niente, come se ce ne fosse davvero bisogno!

Racconti metrop(p)olitani – Puntata 03

leave a comment »

«Fai la brava, siediti qui che il signore ci lascia il posto».

Mia mamma dice sempre così quando saliamo sull’autobus insieme, anche se non è vero che il signore ci lascia il posto. Lo fa dopo, quando vede che io sono giù.

La mamma dice sempre alle persone che io sono giù, anche se non è sempre vero che io sono giù. Cioè, non so bene cosa significhi quello che dice, ma lo racconta spesso. E a volte sono giù davvero, ma altre volte no. A volte lo divento. A volte sono i cavoli che mi fanno andare giù.

Quando sono sull’autobus mi piace guardare le persone che passano fuori dal finestrino. Sono tante, e hanno tutte fretta! Corrono sempre, io per fortuna no, non sono mai in ritardo, mai stata ritardataria, anche se i miei compagni di scuola me lo dicevano sempre che ero ritardataria. Che cattivi. Loro ridevano e dicevano «Esce perché è ritardata» quando uscivo dalla classe prima di loro: ma non aveva senso, perché se uscivo prima di loro ero anticipata.

Le maestre, invece, parlavano in inglese di me: ogni volta che mi presentavano a qualcuno dicevano sempre che ero giù, ma non in italiano. Dicevano «Lei è down, ma è tanto dolce». Per loro ero sempre down, che in inglese vuol dire giù – me l’ha detto il mio papà. Le maestre erano brave con me, io portavo le caramelle in classe e poi me ne lasciavano prendere due, mentre agli altri compagni ne toccava solo una: a volte essere down di morale conviene!

Però, altre volte no, è brutto. La mamma ogni tanto piange perché pensa che io sia down di morale e – anche se non è vero – faccio la faccia triste, più triste che posso per farla contenta. Solo che poi mi scappa da ridere perché io invece sono contenta dentro e allora corro via per non far vedere che una bambina down può anche ridere.

La prossima fermata scendiamo. «La prossima fermata scendiamo», fa mia mamma. «Scendiamo down dall’autobus», penso. E visto che la strada è in basso rispetto al bus, allora la strada è come me: down.

Titolo: Down di morale.

Cosa sono i Racconti metrop(p)olitani? Scoprilo!

Annunci

Written by Pitrocchio

7 gennaio 2013 a 11:48

Pubblicato su Racconti metropolitani, Reality

Tagged with , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: