Pitrocchio on line

Un blog che parla di tutto e di niente, come se ce ne fosse davvero bisogno!

L’antimafia funziona bene. A parole e dove non c’è la mafia

leave a comment »

Dove si trova il coraggio per opporsi alla criminalità organizzata?

Premettiamo che ho avuto la possibilità di guardare qualche puntata della serie tv Gomorra, trasmessa da Sky nei mesi scorsi. E aggiungiamo che di storie di mafie è piena la mia testa, con in primis i ricordi di chi mi è vicino e ha avuto a che fare con piccoli boss locali.

Questo per dare un ordine ai miei pensieri. Vedere le scene verisimili trasmesse dalla serie tv mi ha ricordato di quanto potentemente pervasiva possa essere la criminalità organizzata. Politici, agenti di polizia, disoccupati, ragazzi che cercano una risposta al degrado e all’assenza di prospettive di una terra povera di risorse economiche: sono l’esercito che serve gli interessi delle mafie, in zone dove lo Stato è un nemico, perché chiede solo e non dà mai niente indietro. La pervasività, però, non si riflette solo in chi sceglie di stare dalla parte della criminalità. La forza delle mafie sta nell’arroganza, nella violenza, nell’intimidazione che mette in campo contro chi si ribella o prova a farlo: c’è anche un modo più subdolo di fare violenza alle persone, alludendo all’intimidazione. Essere una persona perbene non è facile: un boss potrebbe sedurre tua figlia e farti capire che se non gli dai quello che vuole, lui si porterà via la figlia. Magari non uccidendola. Ma standoci assieme, come mostra la serie tv Gomorra.

Se penso a posti in cui le mafie sono presenti con una forza che è anche simbolica, quasi ‘mitica’ – penso a certi paesi del Casertano, o alla Locride e a Palermo – non mi viene da chiedermi “Come mai la gente non si ribella alle mafie”, ma “Come resistono quelli che lo fanno”. Come sopportono le intimidazioni, come dormono col rischio di trovarsi una bomba sotto casa o davanti alla serranda della propria attività commerciale? Dove arrivano a trovare tanto coraggio, nonostante abbiano affetti intorno a loro che potrebbero avere molto da perdere da una scelta del genere?

L’antimafia funziona benissimo a distanza, in luoghi in cui si possono pronunciare i nomi dei camorristi o dei mafiosi – ammesso che li si conosca – liberamente per strada e magari accostandoli a un insulto. Ma laddove quei nomi sono tabu, come è solo possibile pensare di dire qualcosa come “La mafia è una montagna di merda”? L’antimafia funziona dove la mafia non c’è, e dove – se c’è – è maggiormente nascosta dagli affari e dagli investimenti.

Annunci

Written by Pitrocchio

23 gennaio 2015 a 11:56

Pubblicato su Riflessioni amarognole

Tagged with , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: